Bologna, (TMNews) - I tentacoli della 'ndrangheta erano arrivati a controllare il settore del gioco on line e delle Video Slot in Emilia Romagna. I Finanzieri del Comando Provinciale di Bologna hanno eseguito 29 ordinanze di custodia cautelare, di cui 18 in carcere nei confronti di un'associazione a delinquere capeggiata dal boss 'ndranghetista Nicola Femia (meglio noto come "Rocco") che dalla provincia di Ravenna dirigeva l'organizzazione sul territorio nazionale ed estero, anche attraverso modalità tipicamente mafiose.Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati beni per circa 90 milioni di euro che comprendono oltre 170 unità immobiliari, numerosi autoveicoli, rapporti bancari e quote societarie. Inoltre nel corso delle 150 perquisizioni eseguite presso i domicili degli indagati e le numerose sale da gioco utilizzate, sono state trovate e sequestrate oltre 1.500 schede per Video Slot illegalmente prodotte o modificate.