Milano, (TMNews) - Più di 150 milioni di connessioni via rete wireless nell'ultimo mese, quasi 200 milioni entro fine anno: sono i numeri dell'M2M (machine to machine, comunicazione tra macchine), secondo la società di ricerca Berg Insight. Questa applicazione della microelettronica e delle telecomunicazioni, che consente alle apparecchiature di trasmettere e ricevere dati e comandi senza connessione fissa, è al centro dell'M2M Forum di Milano. Il fondatore Gianluigi Ferri, spiega che fa parte della nostra vita quotidiana, senza che ce ne accorgiamo: "Per esempio la telelettura di contatori, la bolletta viene fatta leggendo a distanza i valori dei consumi, o la localizzazione satellitare, per recuperare un veicolo o essere soccorsi se in difficoltà.Nata per collegare sensori in luoghi inaccessibili, come le stazioni di pompaggio dei gasdotti, l'M2M si muove verso le applicazioni consumer a livello di massa. Mario Polosa, M2M Business Marketing Telecom Italia: "Tutto il nostro mondo potrebbe essere connesso, e potremo gestire da remoto il condizionamento e il riscaldamento di casa, piuttosto che verificare i consumi di energia"."Potremmo arrivare ad avere dei giocattoli connessi, dove l'interazione con il bambino riceve dei feedback" continua Ferri. Diverse le tematiche affrontate nel forum, dalle soluzioni Cloud, alle Smart Greed, con attenzione particolare al telecontrollo degli impianti, sino alle Smart Cities.