Zagora, (TMNews) - Tamegroute, un villaggio appena prima del deserto, dopo Zagora, è il centro dove vengono prodotte le storiche ceramiche marocchine risalenti al XVI secolo. I vasai cuociono piatti, boccali, giare, all aria aperta in forni arcaici, nelle peculiari tonalità verdi e marroni."Ho imparato questo lavoro dai miei genitori, succede così da moltissime generazioni. E' una cosa buona perchè mantiene vive le nostre tradizioni e i nostri costumi" dice un artigiano che fa anche la guida.Il verde si ottiene col manganese e il rame, il bruno con l antimonio e il rame, ma in realtà la ricetta per realizzare queste ceramiche è segreta e custodita gelosamente da poche famiglie."Il verde è il colore caratteristico del Marocco, ma questo è unico nel mondo. In tanti hanno cercato di riprodurlo ma non ci sono riusciti, anche i giapponesi ci hanno provato usando dei gas, senza successo" spiega un altro artigiano."La popolazione locale, dovrebbe essere incoraggiata a portare avanti questa tradizione, perchè è una grande opportunità di sviluppo grazie al turismo" dice un tour operator.Le piccole scalfiture nella smaltatura sono la garanzia che si tratta del prodotto autientico.(immagini AFP)