Roma, (askanews) - La spettacolare schiusa a Sciacca del secondo nido deposto lo scorso 20 luglio da una caretta caretta sulla spiaggia del litorale agrigentino. Sono già 24 le nuove nate che hanno preso il largo, sorvegliate giorno e notte dai volontari del Wwf.L'area di deposizione è stata protetta. E' stato necessario un gran lavoro per preservare le uova, deposte sotto la sabbia dalla mamma. Il nido rischiava infatti di essere spazzato via dall'acqua che veniva giù dal parcheggio sovrastante dopo le piogge torrenziali degli ultimi giorni.