Mosca (askanews) - Il presidente russo Vladimir Putin non andrà alla cerimonia ad Auschwitz per il 70esimo anniversario della liberazione del campo di sterminio nazista perché non ha ricevuto alcun invito ufficiale. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha risposto così alle polemiche sulla mancata partecipazione di Putin. "Non c'è stato alcun invito ufficiale al presidente russo per le commemorazioni ad Auschwitz, c'era una lettera del direttore del museo indirizzata all'ambasciatore" ha detto Lavrov, specificando che la Russia invierà comunque un rappresentante.Lavrov ha anche parlato dei rapporti, tesissimi, con gli Stati Uniti. "Vogliono dominare il mondo", ha detto. "I rapporti fra Mosca e Washington si sono deteriorati drasticamente. L'amministrazione americana ha chiuso il dialogo bilaterale in molte aree. Noi chiediamo ai nostri partner americani di tornare a una cooperazione costruttiva nei rapporti bilaterali".(Immagini Afp)