Francia, (TMNews) - Controlli a raffica su prodotti a base di carne bovina, test del Dna per scovare eventuali frodi nei prodotti trasformati, e sulla carne equina per scoprire se ci sono tracce di farmaci pericolosi. L'Unione Europea corre ai ripari dopo la vicenda delle lasagne surgelate che contengono carne di cavallo e non di manzo, con un piano anti frode che coinvolge anche l'Italia, nonostante il parere contrario. Uno scandalo che monopolizza l'attenzione in tutta Europa, dato che i prodotti incriminati sono stati trovati in Gran Bretagna, Irlanda, Austria e Russia. In Francia le autorità hanno ritirato il permesso sanitario alla ditta Spanghero, che produce le lasagne sotto accusa vendute alla Findus. L'azienda si difende."La licenza è stata ritirata per problemi sanitari: ma non penso si siano verificati problemi di salute, e il ritiro significa che tutti i nostri dipendenti sono senza lavoro" spiega il presidente della società Barthélémy Aguerre. "Io ho fiducia nei miei collaboratori, ma questo non esclude i controlli. Nessuno conosceva il codice legato al cavallo: si tratta di negligenza ma non di frode". "Non mi scuso perchè non mi sento responsabile. Le responsabilità sono a monte" conclude. Le autorità francesi accusano la Spanghero di "truffa economica" perchè ha commercializzato con l'etichetta 100% manzo prodotti che invece contenevano carne di cavallo.(immagini Afp)