Santa Margherita Ligure (askanews) - "La proposta di coalizione sociale nasce fuori dai partiti, noi ci siamo rivolti alle associazioni, ai movimenti, ai sindacati alle singole persone e vogliamo costruire delle pratiche per decidere insieme dei contenuti. Pensiamo al lavoro, alla scuola, alla rigenerazione delle città, all'ambiente, ai beni comuni e il passaggio successivo sarà tante coalizioni sociali sui territori se al livello nazionale questa discussione avrà consensi".Sono le parole del leader della Fiom-Cgil, Maurizio Landini, parlando a margine del convegno dei giovani di Confindustria a Santa Margherita ligure, parlando a proposito della coalizione sociale da lui proposta."Vogliamo rapportarci alla pari - ha concluso - non siamo né un partito né vogliamo candidarci alle elezioni, vogliamo riunire la rappresentanza sociale del lavoro e di quelli che oggi non sono rappresentati e rimettere al centro i diritti fondamentali della Costituzione; il diritto al lavoro, alla salute, all'istruzione. Non è un nostro problema né ricostruire la Sinistra nè modificare il quadro politico, vogliamo solo che la politica torni ad essere una cosa di cui la gente si occupa".