Napoli (askanews) - "E' chiaro che il governo non vuole discutere con nessuno. Perché con il sindacato non si confrontano e nel parlamento sta ponendo le fiducie. Che il governo volesse dimostrare di essere forte e che non guarda in faccia nessuno era chiaro fin dall'inizio. Per me il problema non è quando arriva lo sciopero: l'importante è che ci sia. Il messaggio che il governo deve sapere è che non ci fermiamo allo sciopero generale. Noi non abbiamo nessuna intenzione di accettare politiche sbagliate e quindi ci stiamo già ponendo il problema di come proseguire se necessario anche dopo lo sciopero": lo ha detto il segretario della Fiom Maurizio Landini a margine del corteo del sindacato dei metalmeccanici a Napoli.