Roma (TMNews) - "Vorrei dire che imputare la responsabilità morale di quanto sta avvenendo, a me e alla presidente della Camera, Laura Boldrini, come ha dichiarato Gianluca Pini della Lega Nord non solo è offensivo verso di noi, ma lo è per le vittime. La prima cosa, il primo pensiero va alle vittime. È anche offensivo per la coscienza dei cittadini italiani e anche per tutti gli abitanti del nostro Paese che più si stanno adoperando per dare sostegno ai profughi e segna una mia presa di posizione: un punto di non ritorno tra me e questa forza politica". Così il ministro Kyenge ha ribattututo agli esponeti della Lega che hanno parlato di "responsabilità morale della Kyenge e della Boldrini" riguardo al tragedia di Lampedusa.Il ministro ha poi proseguito: "Non dobbiamo fomentare paura e non passare alla politica della paura, ma dovremmo cercare di avvicinare le persone, di creare una politica di dialogo, di convivenza. Non intendo continuare con una contrapposizione sterile".