Roma, (TMNews) - La Polizia di Ragusa ha fermato un uomo, originario del Gambia, ritenuto lo scafista del gommone naufragato a sud di Lampedusa, domenica 24 agosto, che ha provocato la morte di 24 migranti. La nave militare Sirio ha portato in salvo 97 sopravvissuti, arrivati a Pozzallo.Il comandante della Sirio Marco Bilardi ha ipotizzato che le vittime, tutti uomini, possano essere morti intossicati dalle esalazioni di alcuni fusti di benzina che erano nel gommone. O forse disidratati. Ma non è escluso che invece siano annegati e i corpi siano stati ripescati dai compagni di viaggio.Il provvedimento di fermo a danno dell'uomo ritenuto lo scafista del gommone, è stato emesso dalla Procura di Ragusa.