Stefano Domenicali, Ceo di Lamborghini, e Hitoshi Ochi, amministratore delegato di Mitsubishi Rayon, hanno firmato oggi a Tokyo un memorandum di intesa per rafforzare la collaborazione tecnologica, in particolare in vista di nuove applicazioni avanzate delle fibre di carbonio. La sigla dell'accordo è avvenuta in occasione del Lamborghini Day che si è svolto nel parco della Meiji Memorial Picture Gallery. Protagonista sul palco la “Centenario”, realizzata con una carrozzeria interamente in fibra di carbonio lucida a vista per celebrare il centesimo anniversario del fondatore dell'azienda, Ferruccio Lamborghini: un gioiello da oltre 2 milioni di euro prodotto in edizione molto limitata (20 Coupé e 20 Roadster).
L'evento ha rappresentato anche l'occasione per presentare il sistema di automazione per tecnologie e processi di stampa Cfrp sviluppato in collaborazione con Mitsubishi Rayon. “Da trent'anni Lamborghini utilizza la fibra di carbonio e siamo lieti di celebrare questo anniversario con l'inaugurazione di 'Excellence in Carbon Fiber' in Giappone - ha detto Domenicali - La fibra di carbonio sarà una delle chiavi del nostro successo, oltre che nel passato e nel presente, nel futuro”. Il Giappone è il Paese che produce la maggior parte delle materie prime in fibra di carbonio presenti sul mercato: è dal 2008 che Lamborghini collabora con le aziende giapponesi per lo sviluppo di materiali compositi, con intensi contatti tramite l'Advanced Composite Research Center in Italia e l'Advanced Composite Structures Laboratory negli Stati Uniti (dove il gruppo ha in corso una collaborazione con Boeing).
“Continuando a sviluppare i nostri materiali brevettati in Forged Composite, possiamo creare un prodotto in grado di migliorare le supersportive Lamborghini sia nelle prestazioni sia nell'estetica, con vantaggi competitivi anche nei processi produttivi in futuro”, ha detto Maurizio Reggiani, direttore R&S. Protagoniste del Lamborghini Day sono state anche numerose vetture storiche della casa di S. Agata Bolognese. Ed è stato presentato anche il nuovo responsabile di Lamborghini Japan, Francesco Cresci. Quanto ai suoi primi mesi al vertice della società del gruppo Audi/Vw, Domenicali ne dà una valutazione “molto positiva. Vedo l'entusiasmo di gente giovane che ha voglia di guardare avanti e ne sono felice e orgoglioso”. E poi “abbiamo di fronte a noi sfide che ci faranno cambiare dimensione”, riferendosi al saldo dimensionale che il Suv Urus apportera' alla societa' con un raddoppio della produzione, già a a livelli record.