Vienna, (TMNews) - Come tutti i musicisti prima di salire sul palco accordano con cura gli strumenti, ma la Vienna Vegetable Orchestra deve proprio costruirsi gli strumenti che sono fatti con i vegetali.Trombette di peperoni, violini di porro, bonghi di sedano, batterie di zucche, flauti di carote, sono solo alcuni degli strumenti che la strana orchestra austriaca utilizza durante i suoi concerti."Abbiamo iniziato 15 anni fa, quando gli attuali componenti dell'orchestra erano ancora studenti. Inizialmente suonavano gli ortaggi per gioco ma presto abbiamo capito che si poteva fare qualcosa di più con quegli ortaggi, qualcosa di più serio" spiega la portavoce.Ognuno dei dodici membri della Vienna Vegetable Orchestra si costruisce il proprio strumento da sè, intagliando e rifinendo frutti e vegetali a disposizione nel luogo dell esibizione.Mediamente l orchestra ha bisogno di 70 chili di ortaggi ogni volta che si esibisce e sono necessarie 3 ore per la preparazione degli strumenti.Il risultato è una musica ipnotica, simile alla techno e a tratti al canto di una balena, i gusti sono gusti.(Immagini Afp)