Ankara (TMNews) - La Turchia ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale per il massacro dei palestinesi nella Striscia di Gaza."La punizione collettiva e insensata che Israele sta infliggendo al popolo palestinese è un massacro che condanniamo duramente" ha dichiarato il vice primo ministro turco Bulent Arinc in conferenza stampa ad Ankara."In segno di solidarietà con il popolo palestinese abbiamo deciso di decretare tre giorni di lutto", ha aggiunto Arinc.Il primo ministro Recep Erdogan, favorito alle elezioni presidenziali del prossimo agosto, ha cercato nei giorni scorsi di accreditarsi come difensore globale della causa palestinese, bollando come genocidio l'intervento israeliano e paragonando la mentalità di alcune personalità israeliane a quella di Adolf Hitler.Il premier ha escluso qualunque normalizzazione dei rapporti con lo stato ebraico finché continuerà l'aggressione a Gaza.Nei giorni scorsi Israele ha deciso di ridurre il personale diplomatico in Turchia dopo le violente manifestazioni anti-israeliane che hanno visto centinaia di dimostranti attaccare con bastoni, pietre e bandiere palestinesi il consolato israeliano a Istanbul mentre un'altra folla inferocita ha cercato di entrare nella residenza dell'ambasciatore ad Ankara. La polizia in assetto antissommossa ha impiegato gas lacrimogeni e idranti per disperdere la folla.La Turchia e Israele attraversano una grave crisi diplomatica da quando nel maggio 2010 la marina israeliana assaltò la nave umanitaria di una ong turca in rotta su Gaza, uccidendo nove passeggeri. (Immagini Afp)