Tunisi (askanews) - La Tunisia non ha intenzione di intervenire militarmente in Libia e si oppone all'appello dell'Egitto che hachiesto alle Nazioni Unite l'adozione di una risoluzione perconsentire un intervento internazionale nel Paese attaccato dalle milizie dello Stato Islamico. "Noi siamo contrari a un intervento militare in Libia, la sola soluzione è una soluzione politica. La principale ragione della situazione in cui siamo oggi è stato un intervento militare - ha detto il premier Habib Essid riferendosi all'operazione contro il regime di Gheddafi - è per questo che la nostra posizione è chiara, la sola soluzione è quella politica".La Tunisia teme di essere destabilizzata dal caos scoppiata nella confinante Libia e preme per un dialogo nazionale fra le diverse fazioni."Noi abbiamo preso tutte le misure necessarie per evitare l'infiltrazione dello Stato Islamico in Tunisia" ha assicurato il premier, ma il timore che i gruppi jihadisti oltrepassino il confine è altissimo.(Immagini Afp)