Milano, (TMNews) - La stagione concertistica del teatro alla Scala si apre nel ricordo di Nelson Mandela. L'esecuzione della Traviata di Giuseppe Verdi, che alza il sipario sul cartellone scaligero, è stata preceduta da un messaggio del direttore Daniele Gatti che ha chiesto al pubblico un minuto di silenzio per ricordare l'eroe anti-apartheid, un uomo "dall'umanità profondissima". A precedere il silenzio un lungo applauso e una standing ovation di tutto il pubblico, incluso il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che insieme a quello della Commissione europea Josè Manuel Barroso assiste dal palco reale all'opera. Oltre alle alte cariche dello Stato, la prima della Scala ha richiamato a Milano, nel giorno di Sant'Ambrogio, molti rappresentanti delle istituzioni, del mondo dell'imprenditoria, della cultura e della moda, per assistere al melodramma dedicato quest'anno ai duecento anni di Verdi.Intanto in piazza è andata in scena la "Contro-Traviata", una protesta di un centinaio di persone organizzata dai sindacati di base Cub per denunciare "i depredati dalla finanza, dagli industriali e dai politici collusi".