Milano (TMNews) - "Referendum Ya", "referendum adesso": questo lo slogan con il quale migliaia di spagnoli anche a Madrid e in numerose altre città della Spagna hanno chiesto il ritorno alla Repubblica.La mobilitazione cominciata subito dopo l'abdicazione di re Juan Carlos lo scorso 2 giugno cresce ogni giorno di più. Secondo un sondaggio de El Pais, a voler esprimersi direttamente sul destino dei reali è il 62% degli spagnoli.Ma attenzione il risultato, secondo lo stesso sondaggio, non è poi così scontato: il 49% degli spagnoli vorrebbe mantenere lo status quo mentre solo il 36% vedrebbe con netto favore la nascita di uno Stato repubblicano.In ogni caso un referendum sarebbe una grande lezione di democrazia per il mondo intero."Vogliamo avere la possibilità di votare per un sistema democratico, monarchia o repubblica: qualunque cosa sia" , dice Oscar Hernandez, maestro elementare, in piazza per il referendumIntanto l'iter per la successione al trono di Spagna inizia il 16 giugno. Secondo le ultime previsioni, la proclamazione di Filippo VI come nuovo re di Spagna potrebbe avvenire il 18 giugno.(Immagini Afp)