Milano (TMNews) - Una maglietta con la foto del fratello morto e di Ruby seguita dalla scritta "Alla giustizia interessano le olgettine di Berlusconi". E' la protesta davanti al tribunale di Milano di Lucia Uva, sorella di Giuseppe, il 43enne morto all'ospedale di Varese il 14 giugno 2008 dopo essere stato fermato dai carabinieri e trattenuto per alcune ore nella caserma di via Saffi a Varese dove, secondo i familiari, sarebbe stato "massacrato di botte". La "giustizia non deve essere solo per i ricchi" ha detto la donna che ha anche chiesto un incontro con il procuratore generale Manlio Minale.