Roma, (TMNews) - La Russia ha richiamato a Mosca il proprio ambasciatore in Ucraina per alcune consultazioni. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri russo."In seguito all'escalation di violenza in Ucraina e alla necessità di analizzare la situazione attuale in tutti i suoi aspetti, è stata presa la decisione di richiamare a Mosca l'ambasciatore Michail Zourabov", si legge in una nota.La decisione arriva all'indomani della destituzione del presidente ucraino Viktor Ianoukovitch e dei violenti scontri a Kiev e in altre località del Paese.Il ministero degli Esteri russo ha inoltre riferito di una telefonata intercorsa tra il ministro Lavrov e l'americano John Kerry. Lavrov ha sottolineato come l'opposizione ucraina non stia applicando l'accordo del 21 febbraio per una risoluzione della crisi.Kerry, da parte sua, ha ricordato la necessità per tutti gli Stati di rispettare la sovranità dell'Ucraina, la sua integrità territoriale e la sua libertà di scelta.Immagini: Afp