Roma (TMNews) - Un vero e proprio momento di "rottura": all'indomani dell'intervista di Papa Francesco a Civiltà Cattolica, i vaticanisti commentano così le prese di posizione, molto forti, di Bergoglio sulla povertà della Chiesa, sull'omosessualità, sull'aborto e il divorzio. Marco Politi segue la Santa Sede per il Fatto Quotidiano."C'è un approccio - spiega - completamente nuovo che segna una rottura con quello che è stato il Pontificato di Benedetto XVI. Francesco dice che la dottrina della Chiesa è quella che è, io sono un figlio della Chiesa, ma non c'è bisogno di ripetere ogni volta le stesse cose. Ma è importante entrare nella vita delle persone".La piccola rivoluzione di Francesco, secondo Politi, ha comunque innescato reazioni anche di dissenso nel mondo cattolico."Finora queste resistenze e ostilità - aggiunge il vaticanista - si esprimono nel mondo del Web, di gruppi cattolici. Non parlano ancora vescovi e cardinali, ma sappiamo che c'è anche una opposizione a questa sua politica riformatrice".