Roma (TMNews) - Sono circa 1500 le persone rinchiuse in Italia negli ospedali psichiatrici giudiziali. un eufemismo per definire i manicomi criminali: come spesso capita nel nostro paese, cambiano i nomi, ma non la sostanza delle cose. chi è rinchiuso lì dentro è condannato all'"ergastolo bianco", abbandonato e dimenticato come spiega il libro-denuncia della giornalista Adriana Pannitteri, dal titolo 'La pazzia dimenticata'. il senatore Pd Ignazio Marino è promotore della legge che decreta la chiusura di queste strutture entro il 31 marzo."Parliamo di strutture che sono meglio definibili come manicomi criminali che sono state istituite nel 1930; e siamo nel 2013 e questi luoghi sono ancora aperti dopo essere stati definiti dal Consiglio d'Europa come luoghi di tortura. Abbiamo scritto una legge ed è stata svolta un'inchiesta, esistono i finanziamenti per poter attuare il superamento di questi luoghi che sono stati definiti orribili per un paese appena appena civile dallo stesso presidente della Repubblica".