Auckland (askanews) - Kim Dotcom, fondatore di Megaupload.com, sito di scambio file di musica e film, sarà estradato negli Stati Uniti. Il via libera è arrivato da un tribunale di Aucklan, in Nuova Zelanda, dove il 41enne vive, al termine di nove settimane di processo."Non è detta l'ultima parola", ha detto subito dopo la sentenza il tedesco, il cui vero nome è Kim Schmitz. "Sono deluso. È tutto quello che posso dire". L'uomo negli Stati Uniti rischia fino a 20 anni di carcere per riciclaggio e violazione del copyright.Col suo sito ha guadagnato circa 175 milioni di dollari, e causato centinaia di migliaia di dollari di mancati profitti ai detentori di diritti di opere musicali, film e altri prodotti piratati.(Immagini Afp)