Roma, (askanews) - E' in salute, ha voglia di giocare e si diverte insieme a un altro baby orango arrampicandosi sui rami. Una nuova vita, insomma, per Gito, il piccolo orango di nemmeno un anno trovato lo scorso agosto abbandonato in una scatola di cartone in Borneo, quasi morto sotto il sole rovente.Il piccolo è stato soccorso dal team di International Animal Rescue ed è stato portato in un centro di recupero sull'isola.Era talmente provato, denutrito, quasi senza peluria e con la pelle secca, che sembrava mummificato. Invece era vivo, e dopo le cure adeguate, si è rimesso completamente.Aveva diverse malattie della pelle contagiose, è stato tenuto a lungo in quarantena, ma ora finalmente è guarito e può incontrare i suoi simili. Rimarrà alcuni anni nel centro, fa sapere il direttore, gli insegneranno come sopravvivere, nutrirsi e difendersi, poi sarà lasciato in libertà.