Rangoon (askanews) - La minoranza etnica Karen in Birmania, l'odierna Myanmar, ha celebrato a Rangoon il nuovo anno con canti, balli e dimostrazioni di kickboxing, indossando abiti folkloristici secondo la loro tradizione, alla vigilia del nuovo negoziato di pace tra il governo e i vari gruppi etnici birmani.I Karen, che sono sia buddisti che cristiani, osservano un proprio calendario e, sin dal 1930, festeggiano il loro capodanno in un giorno diverso.L'esercito birmano, per anni al potere con una giunta militare, è stato accusato in passato di diffuse violazioni dei diritti umani contro le minoranze etniche del Paese che hanno costetto numerosi Karen a fuggire dalle proprie abitazioni, cercando riparo nelle campagne della vicina Thailandia.(Immagini Afp)