Roma (askanews) - "Volevo dirvi alcune cose di Giulio, Claudio vi ha spiegato in breve il percorso, così forse è chiaro era andato là per fare ricerca: non era un giornalista, non era una spia. Era un ragazzo contemporaneo che studiava e mi viene da dire del futuro, perchè se non è stato capito nella sua apertura al mondo, allora forse è un ragazzo del futuro". Paola Deffendi, la madre di Giulio Regeni, lo ha detto nel corso della conferenza stampa al Senato sul caso del giovane ricercatore italiano ucciso in Egitto.