New York, (TMNews) - Per avere aspettato oltre dieci anniprima di effettuare il maxi richiamo di 2,6 milioni di veicolicon problemi all'accensione, General Motors verserà una multa da35 milioni di dollari al dipartimento americano dei Trasporti. Sitratta del massimo della pena che può essere inflitta in questotipo di casi e della cifra più alta prima d'ora mai richiesta inseguito a indagini successive a un richiamo.Stando a quanto comunicato dall'ente per la sicurezza sulle stradeGm sarà sottoposto a unasupervisione "senza precedenti". Secondo il governo americano, ilgruppo ha fallito nel riferire alleautorità competenti dei difetti dei suoi veicoli.La societàautomobilistica inoltre verserà multe aggiuntive derivanti dalnon avere risposto tempestivamente alla richiesta di documenti.