Parigi (askanews) - La Francia non ha chiuso le sue frontiere, ma sono stati ripristinati i controlli all'ingresso e all'uscita dal territorio francese, controlli che in realtà erano già previsti in occasione della conferenza sul clima. Al confine con l'Italia a Mentone la polizia vigila e controlla il passaggio delle macchine attraverso la frontiera. C'è preoccupazioni e voglia di riscatto tra gli abitanti della zona."Ci sono 142 morti, non è un attentato, questa è la guerra, una catastrofe" dice Hocine."A me personalmente i controlli non interessano, questo è un posto sicuro. Questo è un punto di passaggio obbligato, è una strozzatura" aggiunge Patrick."Per me oggi è un giorno di tristezza, come se questi attentati fossero stati commessi in Italia, è la stessa cosa" dice Raffaella.(immagini AFP)