Rio de Janeiro, (TMNews) - Si canta, si prega e si dice messa, la piccola comunità della favela Varginha si prepara all'arrivo di Papa Francesco. La baraccopoli di Rio de Janeiro che il Pontefice visiterà nel suo viaggio in Brasile per la Giornata Mondiale della Gioventù, è soprannominata "Striscia di Gaza" per i tanti conflitti che la attraversano ed è considerata una roccaforte degli spacciatori di droga."Il fatto che il Papa venga a visitare una comunità povera e devastata dalla violenza come questa avrà un impatto enorme, Molte cose cambieranno per le persone che ci vivono ma anche per quelle che ci guardano" dice una fedele.Si tratta dunque di un luogo destinato a diventare un simbolo dell'invito di Bergoglio a farsi presenti nelle periferie - fisiche e spirituali - del mondo di oggi."Non so davvero perchè ha scelto questa parrocchia, probabilmente lui si identifica con questa comunità, E' una piccola comunità, molto povera." dice il parroco don Macio Queiroz.(immagini AFP)