Calais, (Askanews) - Calais come Lampedusa, la faccia dell'immigrazione clandestina in Europa è quella delle decine di migliaia di disperati che arrivano dall'Africa in cerca di una vita migliore. Nella cittadina portuale nel nord della Francia da mesi i migranti si ammassano per cercare di raggiungere con ogni mezzo l Inghilterra. La tensione si fa sempre più alta nei campi di accoglienza, che non hanno nulla da invidiare a quelli Italiani.Risse, scontri con la polizia, lacrimogeni, l insofferenza crescente della cittadina per la presenza massiccia dei profughi. Baracche, tende improvvisate, sporcizia: è questa la realtà dei migranti e la situazione potrebbe precipitare con l'arrivo del freddo. Molti clandestini sono approdati sulle coste italiane e poi hanno varcato il confine per andare verso nord.A gettare benzina sul fuoco, la visita a Calais della leader del Front National, Marine Le Pen, che ha tuonato contro le regole di Schengen."Noi dobbiamo fare una lotta aperta contro l'immigrazione, la Francia deve recuperare il controllo delle sue frontiere. Il governo non fa niente, se non mandare altra polizia. Non vogliono risolvere il problema dell'immigrazione clandestina. Per agire bisogna avere coraggio" ha detto la Le Pen.A Calais in questi giorni la situazione è tesissima. I migranti sono in aumento. Pochi giorni fa una gruppo di 400 persone ha tentato l ennesimo assalto ai tir, altri hanno tentato la traversata a nuoto o con imbarcazioni di fortuna. Ma sono tutti stati fermati.(immagini AFP)