Abidjan, (TMNews) - L'arte contemporanea, in Costa d'Avorio, riprende a vivere a due anni dalla crisi post-elettorale che ha colpito il Paese e che ha provocato oltre 3mila morti.È stata infatti riaperta la Fondazione di arte contemporanea Donwahi, ad Abidjan, capitale economica del Paese africano, rimasta chiusa dal 2010 al 2011. Ma ora che la situazione in Costa d'Avorio sembra tornare lentamente alla normalità, l'economia è in ripresa, anche l'arte contemporanea può riprendersi i suoi spazi."La fondazione vuole fornire ai giovani artisti i mezzi per poter lavorare, sul posto, e farsi conoscere all'estero", dice il direttore della Fondazione Illa Donwahi.Proprio recentemente è stata inaugurata ad Abidjan anche la galleria Cecile Fakhoury: un luogo che ospita opere d'arte di artisti famosi ed emergenti, che in molti casi vendono le proprie opere. Nonostante questi sforzi significativi, dopo dieci anni di crisi, la ripresa non è affatto facile.Immagini: Afp