Seul (askanews) - La Corea del Sud mostra i muscoli. Visti i tempi che corrono e i venti di guerra che spirano da un quadrante all'altro del pianeta, Seul ha deciso di fare tesoro del motto "si vis pace, para bellum", se vuoi la pace preparati alla guerra, sempre di grande attualità in tempi di crisi.Le forze speciali dell'esercito sud-coreano si stanno addestrando in ambiente montano con impegnativi programmi di marce di fondo, tiro e footing a torso nudo nella neve per essere pronti a sostenere le sfide che potranno essere costretti ad affrontare per difendere il proprio Paese. Come spiega un operatore delle forze speciali di Seul."In condizioni reali - dice - per essere in grado di operare anche in uno scenario di montagna dobbiamo essere preparati e in grado di reagire grazie all'addestramento. Per questo ci stiamo allenando ad affrontare il nemico anche in condizioni invernali, in un teatro ad alta intensità".Kim Dong-Kwan, uno degli ufficiali istruttori, spiega, in un tono che non sembra ammettere discussioni, le finalità dell'addestramento."Il motto delle forze speciali è non mollare mai. L'addestramento in condizioni estreme serve per di compiere ogni missione assegnata e diventare la migliore unità di incursori del mondo".(Immagini Afp)