Roma, 26 nov. (TMNews) - Folla di autorità alla Camera per lospettacolo delle letture di "Ferite a morte", i monologhi sulfemminicidio scritti da Serena Dandini. Una serie di attrici e dideputate si sono alternate nelle letture nella sala della Reginadi Montecitorio in una iniziativa organizzata in occasione dellaGiornata mondiale Onu contro la violenza sulle donne, allapresenza dei presidenti del Senato Pietro Grasso e della CameraLaura Boldrini, del presidente del Consiglio Enrico Letta e dellasignora Clio Napolitano, come , ad esempio, Giorgia MeloniUn percorso legislativo sulla materia "èavviato, ma le leggi non bastano", ha ammonito Boldrini, che haricordato la ratifica della Convenzione di Istanbul, "undocumento importantissimo, che stabilisce che la violenza controle donne è una violazione dei diritti umani fondamentali"."Se dopo tanti anni ci sono queste storie, tutte vere - haaggiunto, parlando dei monologhi dei quali era stata data lettura- e queste cifre è perché non abbiamo chiesto abbastanza agliuomini di stare con noi in questa battaglia, che non è contro gliuomini". Una battaglia, ha spiegato, che "si inizia da casa, daidiritti uguali di maschietti e femminucce, e dalla scuola".