Roma, (askanews) - I risultati del referendum greco e la vittoria schiacciante del 'no' campeggiano sulle prime pagine di tutti i giornali tedeschi. I commenti più duri arrivano dalla stampa vicina ai conservatori e in particolare dalla Bild, da sempre fautrice della linea dura contro la Grecia. "I greci festeggiano la loro rovina", titola il popolare tabloid.Molto più moderato il commento del settimanale progressista Der Spiegel: "La Grecia sceglie un futuro incerto" e prevede che adesso inizieranno delle "settimane amare".Il quotidiano conservatore Faz (Frankfurter Allgemeine Zeitung) si concentra sulle ripercussioni del voto sull'economia e sui mercati: "Il no dei greci mette sotto pressione i mercati e l'Euro", ma anche per la Grecia i problemi cominciano adesso. "I problemi della Grecia sono anche i nostri", scrive invece il settimanale progressista die Zeit, più solidale con il popolo greco.Anche i quotidiani greci danno conto della vittoria del no al referendum. Il quotidiano di riferimento della borghesia E Kathimerini titola: "Accordo o Grexit dopo un no senza appello". "Il 61% dice no all'austerità" è invece la scelta del quotidiano Avgi, pro Syriza, mentre Etnos titola "Il piano Tsipras". Il quotidiano di centrosinistra Ta Nea è ancora più duro: "Riforme o grexit", mentre l'economico Naftemporiki titola: "Grande sconvolgimento dopo il grido del no".Immagini: Afp