Milano (askanews) - All'ombra del Castello Sforzesco di Milano, la balestra veloce inventata da Leonardo Da Vinci ha sparato il suo primo colpo dopo più di 500 anni. L'arma perfettamente funzionante è stata ricostruita fedelmente a partire da alcuni disegni del Codice Atlantico. Leonardo rivoluzionò la balestra, arma potente ed efficace ma con un problema dopo l'introduzione di archi d'acciaio, un sistema di caricamento molto lungo e complesso, come spiega Edoardo Zanon, direttore scientifico del centro studi Leonardo 3 che ha curato il progetto. "Leonardo tenta di risolvere questo problema e lo risolve creando una balestra con una struttura che si apre e funziona con un meccanismo a leve che consenta al balestriere di caricare rapidamente la balestra. In questo tipo di progetti si trova il Leonardo fantastico quello che trova soluzioni geniali e su cui ancora oggi si può lavorare".Un'arma che se realizzata ai tempi avrebbe potuto rivoluzionare le battaglie e cambiare il corso della storia, Ci sono voluti 3 anni di studi fra progettazione e costruzione della balestra realizzata grazie alla collaborazione con la Federazione Balestrieri Sammarinesi a cui è toccato anche l'onore di scagliare il primo colpo, dimostrando la praticità e la velocità della balestra di Leonardo rispetto a quelle tradizionali.La balestra ora entrerà a far parte permanentemente della mostra Leonardo3 - il mondo di Leonardo in Piazza della Scala a Milano.