Milano (askanews) - Meno incidenti stradali e più salute. La bicicletta significa anche questo e per celebrare l'orgoglio di chi usa regolarmente, spesso con non poche difficoltà, le due ruote a pedali, Milano annuncia la terza edizione del Cyclopride, previsto per il 9 e 10 maggio. Un evento che quest'anno rientra nel calendario Expo in Città e che è stato presentato anche dal sottosegretario al ministero dell'Ambiente Barbara Degani."Muoversi in bicicletta - ha detto - da un lato significa salute, dall'altro significa anche tutela dell'ambiente, quindi significa anche ottemperare a quei limiti che noi abbiamo accettato come Stato e sono stati accettati dall'Europa per il 2030 per la riduzione di Co2".La manifestazione ciclistica presenta quest'anno anche risvolti di solidarietà: la pedalata notturna "Luci in bici" del 9 maggio alle 20.30 sarà a sostegno di CBM Italia, una onlus internazionale che combatte cecità e disabilità nei Paesi del Sud del mondo. E al fianco dei "ciclorgogliosi" milanesi ci sarà anche l'Avis. Appuntamento a maggio dunque, per ribadire, come fa il manifesto del Cyclopride, che "chi pedala cambia il mondo dolcemente".