Istanbul (TMNews) - Un sì, ma solo a determinate condizioni: al termine di due giorni di colloqui a Istanbul la Coalizione nazionale siriana si è detta pronta a partecipare alla conferenza internazionale di pace ribattezzata "Ginevra 2". Ma solo se saranno soddisfatte determinate richieste.L'opposizione chiede, tra le altre cose, che sia garantito l'accesso alle zone assediate alle agenzie umanitarie internazionali e anche che vengano rilasciati i prigionieri politici. Altro punto fondamentale per l'opposizione siriana è la presenza dei ribelli alla conferenza di pace."Con loro abbiamo un dialogo e una partnership - ha detto Khaled Saleh, portavoce dell'opposizione siriana a Istanbul - siamo dalla stessa parte e combattiamo lo stesso nemico comune. Se andremo a Ginevra con noi ci sarà una loro delegazione".Ultima condizione dell'opposizione, ma non meno importante, è che qualsiasi conferenza di pace sfoci inun processo di transizione politica, vale a dire l'uscita di scena di Bashar al Assad.(immagini Afp)