Roma (TMNews) - I prossimi 15 anni saranno fondamentali per stabilire se il riscaldamento globale potrà essere limitato a due gradi centigradi entro il 2100, con la produzione di energia e il trasporto le due principali difficoltà da affrontare: lo afferma bozza di rapporto preparata dal Consiglio Intergovernativo sui cambiamenti Climatici dell'Onu.Per raggiungere il risultato sarebbe necessario un calo del consumo globale di energia pari 4% entro il 2030, al 6% entro il 2050 e fino al 12% entro il 2011, stime basate sull'ipotesi che tutti i paesi inizino immediatamente a limitare le emissioni e che esistano dei mercati "ben funzionanti" per stabilire il prezzo globale del carbonio.Il rapporto nota che dal 2000 al 2010 le emissioni sono cresciute in media di oltre il 2,%, quasi il doppio rispetto al trentennio precedente: la crisi economica del 2008 ha rallentato temporaneamente le emissioni ma non ha invertito la tendenza.