Roma (TMNews) - "Sia l'Italia che anche gli Stati Uniti hanno espresso supporto per l'azione che la Francia sta conducendo per fermare l'avanzata jihadista".Così il ministro della Difesa italiano Giampaolo Di Paola, intervenendo a Roma all'incontro bilaterale con il capo del Pentagono americano, Leon Panetta. Sul tavolo: la crisi in Mali, nell'Africa occidentale, dove la Francia ha già schierato le proprie truppe per contrastare l'avanzata delle milizie islamiste legate ad Al Qaeda. L'intervento militare nel paese africano è al centro di vertice tra i ministri degli Esteri europei a Bruxelles."Dopo quella riunione - ha concluso Di Paola - ci sarà un'idea più chiara di che tipo di azione l'Unione europea vorrà condurre e di quale assistenza potrà essere fornita sulla base delle richieste dei francesi""Il ministro e io - ha aggiunto Panetta - abbiamo parlato in modo produttivo di differenti questioni di inetresse blilaterale, come l'Afghanistan e soprattutto sulla comune preoccupazione per la quesione in Mali e ci siamo confrontati sui modi di rafforzare la nostra collabiorazione e assistenza in materia di Difesa per il futuro".Panetta ha incontrato anche il premier Mario Monti con il quale ha discusso degli sviluppi della crisi globale e della questione in Siria e, appunto, in Mali.(Immagini Afp)