Roma, (askanews) - L'ex "contabile di Auschwitz" Oskar Groening è stato condannato a quattro anni di carcere da un tribunale tedesco. Il giorno prima della sentenza l'ex ufficiale delle SS, 94 anni - accusato di complicità nell'omicidio di 300.000 ebrei - si era detto ancora una volta "profondamente dispiaciuto" per quanto accaduto nel lager nazista.La difesa ne aveva chiesto l'assoluzione insistendo sul fatto che le mansioni svolte da Groening ad Auschwitz - era incaricato di selezionare le valute prelevate sui deportati e di trasferirle alle autorità naziste a Berlino - fossero prettamente amministrative. La procura, invece, aveva chiesto tre anni e mezzo di reclusione.(immagini Afp)