Roma (TMNews) - L'Europa ascolta i cittadini: lunedì a Trieste la vicepresidente della Commissione europea Reding incontra una platea di cittadini italiani, sloveni, austriaci e di altri Paesi per discutere del futuro dell Europa. "In occasione dell anno europeo dei cittadini - dice Ewelina Jelenkowska, responsabile Media della Commissione europea Italia, in un intervista al direttore di TMNews Paolo Mazzanti - la Commissione europea ha voluto avviare un dialogo con i cittadini per capire che cosa si attendono dall Europa. Negli ultimi anni abbiamo verificato in tutta Europa e soprattutto in Italia una certa disaffezione verso l Europa. Anche gli italiani, tradizionalmente europeisti, stanno manifestando molti dubbi: per questo abbiamo realizzato un sondaggio da cui sono emersi i temi che gli italiani chiedono all Europa di affrontare e risolvere, dal lavoro, alla sicurezza, alla sostenibilità delle risorse. Abbiamo fatto una serie di incontri tematici in cui i Commissari hanno incontrato i cittadini: a Napoli sul lavoro, a Torino sulla sicurezza, a Milano sul cambio climatico e altri. L incontro di Trieste è l evento finale di questo percorso, dove si tireranno le conclusioni per capire con la Vicepresidente Reding che Europa vogliamo per il futuro" . "Quello di Trieste - dice Alessandro Giordani, responsabile comunicazione Commissione europea Italia - è un evento irripetibile che chiude un percorso senza precedenti perché è la prima volta che la Commissione incontra e ascolta i cittadini e ci proietta verso le elezioni europee del prossimo maggio. Usciamo da tre anni di crisi che ci consegnano un Europa più integrata: ma questa maggiore integrazione è avvenuta non attraverso un dibattito pubblico, ma attraverso rapporti diplomatici. E venuto il momento di capire se l Europa che abbiamo oggi è davvero quella che vogliamo. Trieste è una tappa di questo percorso condiviso e democratico per avviare un nuovo percorso di integrazione ".