Milano (askanews) - "Nessuno vuole essere invisibile", eppure ci sono 51 milioni di persone nel mondo senza diritti e futuro che vivono una vita in fuga, dimenticati. Sono i milioni di profughi che scappano da conflitti e violenze, ora al centro di una campagna lanciata da Oxfam e Unione europea "You save lives".I profughi nel mondo attualmente sono più di quanti ne abbia generati la Seconda guerra mondiale e si concentrano nelle regioni teatro delle più grandi crisi internazionali: Siria, Sud Sudan e Repubblica Centrafricana. Tra loro, 33,3 milioni sono sfollati all'interno del loro stesso paese, oltre 16 milioni sono rifugiati all'estero, più di un milione aspettano di ricevere asilo. Numeri dietro a cui ci sono storie vere di uomini, donne, bambini, storie che l'Oxfam e l'Unione europea vogliono raccontare attraverso una piattaforma digitale.(http://www.eusavelives.org/).Dar loro voce, informare, è il primo passo per renderli visibili.