L'Aquila, (TMNews) - Spacciava droga da casa, ma era agli arresti domiciliari. La polizia dell'Aquila ha arrestato un uomo, già ai domiciliari per reati connessi alla droga, e la sua convivente: insieme avevano messo a punto un sistema semplice ma efficace per continuare a vendere la droga nonostante lui non potesse uscire di casa.I due calavano lo stupefacente dalla finestra con un cestino di plastica: l'acquirente aspettava la dose appostato sotto il palazzo, una volta presa la droga metteva nello stesso cestello i soldi per il pagamento della dose. Gli agenti della squadra mobile, che indagavano sul caso da agosto 2013, li hanno smascherati grazie alle riprese di una videocamera installata davanti al palazzo dove la coppia abitava. Durante il periodo di attività di questo metodo la coppia era riuscita a realizzare 40 scambi di droga.