Roma, (askanews) - L'Ungheria ha deciso di chiudere le sue frontiere con la Serbia dopo che circa 300 migranti sono fuggiti da un campo di rifugiati. Ad annunciarlo è stata la polizia, secondo cui la decisione è arrivata per "prevenire incidenti e nell'interesse della popolazione".Budapest ha dunque chiuso il valico di frontiera autostradale di Roszke al traffico in entrata.La decisione è arrivata dopo che alcune centinaia di migranti, bloccati da giorni nei pressi della stazione di Keleti, in campi profughi improvvisati, hanno deciso di procedere a piedi il loro viaggio fino all'Austria. Tra questi anche persone su sedie a rotelle e stampelle, oltre a genitori con i figli sulle spalle, tutti disposti ad andare a piedi per 175 chilometri verso la frontiera.