Budapest (askanews) - L'operatrice della televisione ungherese che ha tirato calci ai migranti mentre correvano oltre la frontiera ha chiesto scusa. Petra Laszo dopo alcuni giorni di silenzio, durante i quali il video del suo gesto ha fatto il giro del mondo, provocando un'ondata di indignazione e il suo licenziamento, ha scritto una lettera pubblicata dal sito del quotidiano ungherese Magyar Nemzet."Quando ho visto le immagini non mi sono riconosciuta - mi dispiace sinceramente per quello che ho fatto. Ero nel panico, non sono razzista e senza cuore", ha detto, tentando di dare una giustificazione ad un gesto immortalato da un video che non lascia molto spazio ai dubbi."Stavo filmando quando centinaia di migranti hanno rotto il cordone, uno di loro è venuto verso di me - ha ribadito - e io sono stata presa dal panico. Non merito né la caccia alle streghe, né le calunnie e le minacce di morte".