Teheran (askanews) - I toni dello scontro tra Iran e Arabia Saudita si alzano. Da una parte c'è stato l'assalto all'ambasciata saudita a Teheran, dall'altra Riad ha eseguito la condanna capitale dell'imam Nimr al-Nimr che ha causato la violenta reazione della comunità sciita in tutto il mondo.Ora le autorità iraniane hanno deciso di sospendere il pellegrinaggio minore alla Mecca o "Umra" per la sicurezza. La motivazione "ufficiale" dello stop, data portavoce del governo Mohammad Bagher Nobakht, è che si chiede di Riad di garantire più sicurezza rispetto al tragico incidente del settembre scorso a La Mecca, quando in una calca incontrollata morirono migliaia di pellegrini.L'annuncio arriva in un momento molto delicato, segnato dal riacutizzarsi delle tensioni tra Arabia Saudita e Iran che hanno rotto le relazioni diplomatiche andando a complicare la situazione nello scacchiere mediorientale.Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha condannato l'Iran per l'attacco, invitandolo a rispettare i suoi obblighi internazionali di proteggere le sedi diplomatiche ma non l'Arabia Saudita per l'uccisione della guida religiosa.(immagini Afp)