Roma, (askanews) - "Sono sempre stato un uomo libero, sono sempre stato una persona che ha guardato in faccia le proprie responsabilità, e da uomo libero io non posso che uscire da questo M5s, da quello che il movimento è diventato oggi, che non è quello di quando era nato". Lo ha annunciato il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, durante una conferenza stampa in municipio.

La decisione è maturata a oltre 140 giorni dalla annunciata sospensione dal movimento a seguito dall'iscrizione del primo cittadino nel registro degli indagati per abuso d'ufficio nell'inchiesta per le nomine al Teatro Regio (per la quale, tra l'altro, il giudice ha disposto l'archiviazione). A seguito dell'annunciato provvedimento Pizzarotti aveva consegnato proprie controdeduzioni e chiesto un confronto con il Direttorio M5s. Una richiesta mai esaudita.