Roma, 15 set. (askanews) - Parla alla presentazione dello studio legale Curtis a Roma: parla e scherza, l'ambasciatore statunitense a Roma John Phillips, criticatissimo per aver detto che l'Italia dovrebbe votare sì al referendum sulla riforma costituzionale.

Era stato accusato di aver invaso la sovranità italiana con i suoi commenti. E lui rivolto al diplomatico Giampiero Massolo e ad Andrea Montanino dell'Atlantic Council ci scherza su: "Ho ascoltato con interesse il dibattito sulle elezioni Usa e i miei amici Giampiero e Andrea. Ho qualche commento che mi riservo per la fine ma ho anche un dubbio, ascoltandoli parlare, come cittadino americano in Italia, sulle opinioni espresse da due non americani. Temo che possano interferire con la sovranità degli Stati Uniti". Il pubblico ha risposto ridendo.