Quetta (askanews) - In Pakistan un kamikaze si è fatto esplodere in un centro per le vaccinazioni contro la poliomelite uccidendo almeno 15 persone. Un attentato che colpisce al cuore la campagna del governo contro una malattia che imperversa nel Paese, uno degli ultimi posti al mondo, insieme all'Afghanistan, in cui è endemica. La maggior parte delle vittime sono poliziotti che al momento dell'esplosione stavano cercando di radunare le persone arrivate al centro e organizzare le vaccinazioni, nel terzo giorno di vita del programma anti polio nella città di Quetta, nella provincia del Balutchistan.Nonostante decine di bambini ogni giorno subiscano gravi danni fisici e paralisi a causa della malattia, gli attacchi contro i centri di vaccinazione sono frequenti. I gruppi islamci attaccano i vaccini diffondendo false notizie, ad esempio che contengono carne di maiale, che rendono sterili o che i medici sono spie della Cia.