Tel Aviv (askanews) - Gli Stati Uniti hanno ribadito il loro pieno appoggio ad Israele. Il segretario di Stato John Kerry lo ha sottolineato dopo l'incontro col premier israeliano Benjamin Netanyahu a Tel Aviv, all'indomani di un raid aereo su Gaza, seguito al lancio di razzi di Hamas."Oggi ho espresso la mia completa condanna per qualsiasi atto di terrore che uccide vite innocenti e distrugge giorno dopo giorno la vita di una nazione. Israele ha ogni diritto al mondo di difendersi, è un obbligo difendere se stessi, così è e così sarà".Proprio poche ore prima dell'arrivo di Kerry, Israele ha deciso di aumentare i controlli in Cisgiordania, rafforzando i controlli sui veicoli palestinesi e istituendo percorsi differenti per palestinesi e coloni israeliani. Decisioni che hanno inasprito ulteriormente il clima.