Roma (askanews) - Aumenta il congedo parentale, diminuisce la cassa integrazione. Sono alcune delle novità presenti nei decreti attuativi del Jobs act presentate dal ministro del lavoro Giuliano Poletti dopo il via libera del consiglio dei ministri.La durata massima della cassa integrazione, ordinaria e straordinaria, viene fissata in 24 mesi, che possono salire a 36 mesi con il ricorso alla solidarietà. Le tutele vengono estese, spiega il governo a "1.400.000 lavoratori sinora esclusi". Per quanto riguarda il congedo parentale aumenta la possibilità di usufruirne fino ai sei anni del bambino per quello parzialmente retribuito e fino ai 12 per quello non retribuito.Il salario minimo invece non entrerà nei decreti attuativi.Poletti ha annunciato anche l'istituzione di un'agenzia dell' ispettorato del lavoro che ha la funzione di definire "la programmazione ispettiva e le modalità di accertamento" e di coordinare gli ispettori di Inps e Inail per evitare sovrapposizioni.