Istanbul (TMNews) - Dopo gli scontri, oltre 100 feriti e 60 arresti a Istanbul durante la protesta contro l'abbattimento di una delle più grande aree verdi della città, Gezi Park, il premier turco Erdogan ammette una reazione esagerata da parte delle forze dell'ordine."L'uso di gas lacrimogeni da parte della polizia è stato un errore. Ho chiesto al ministro dell'Interno di aprire un'inchiesta. E' stato eccessivo".Erdogan ha comunque ribadito che non ci sarà alcuna marcia indietro sui progetti urbanistici previsti, cioè la costruzione di un centro commerciale e il rifacimento di una caserma militare ottomana."Ho chiesto ai manifestanti di interrompere immediatamente le loro protesta. La polizia c'è stata ieri, c'è oggi e ci sarà domani perché piazza Taksim non può essere un luogo in cui gli estremisti fanno quello che vogliono".(Immagini Afp)